Cronaca       Pubblicata il

Femminicidio a Caltagirone, donna uccisa nel sonno a coltellate: il convivente si costituisce dopo il delitto


Femminicidio a Caltagirone, donna uccisa nel sonno a coltellate: il convivente si costituisce dopo il delitto


Ogni giorno sempre più si parla di femminicidio ma nonostante ciò il numero delle donne vittime della violenza dei propri mariti, compagni, fidanzati non è destinato ad arrestarsi ma al contrario tende ad aumentare con il passare dei giorni. L'ulitma terribile vicenda arriva direttamente dalla Sicilia e precisamente da Caltagirone, comune italiano di 38.572 abitanti della città metropolitana di Catania, dove una donna di 47 anni di nome Patrizia Formica è stata uccisa a coltellate dal compagno di 52 anni Salvatore Pirronello proprio mentre dormiva. La coppia, stando a quanto emerso da alcune indiscrezioni, stava insieme da circa due mesi e da poco avevano deciso di andare a vivere insieme, ma purtroppo all'improvviso quella che si prospettava essere una pacifica convivenza si è trasformata in  un vero e proprio incubo.

Stando a quanto emerso dalle ultime indiscrezioni e precisamente stando a quanto confessato dall'uomo che, circa un ora dopo la terribile vicenda si è recato presso la caserma dei Carabinieri con i vestiti ancora sporchi di sangue, l'omicidio sarebbe avvenuto intorno alle 4,00 di notte in seguito ad un litigio avvenuto ieri sera e a causa del quale l'uomo sembrerebbe essere stato assalito da un folle raptus omicida che non ha lasciato alcuno scampo alla quarantasettenne. L'uomo infatti avrebbe raccontato di essersi alzato dal letto e di essersi armato con un grosso coltello da cucina con il quale poco dopo avrebbe colpito la donna per ben quattro volte mentre era nel letto che dormiva, uccidendola quindi nel sonno. Non sembrerebbe essere ancora chiaro cosa sia accaduto e quale sia stato il motivo che abbia spinto l'uomo a compiere il folle gesto, forse, sempre stando a quanto emerso da alcune indiscrezioni, voleva interrompere la relazione ma al momento nulla di confermato.

Niente faceva presagire che potesse accadere tale tragedia, proprio la quarantasettenne Patrizia Formica prima di andare a letto nella serata di ieri aveva condiviso con gli amici di Facebook una fotografia in cui compare anche il compagno e con scritto 'noi insieme appassionatamente'. Quella che sembrava essere una domenica di felicità si è trasformata in un vero incubo e su quanto accaduto si è espresso il fratello della vittima affermando "Lui non era l'uomo giusto per lei, io lo avevo detto a mia sorella, ma lui ha minacciato me, la mia famiglia, i miei figli, e io mi sono fatto da parte. Mia sorella ha presentato denuncia contro di me per salvare questo demonio, il suo assassino".

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb-grafic