Cronaca       Pubblicata il

Tragedia a Sanremo, appartamento prende fuoco: donna muore carbonizzata nel letto, il marito si lancia nel vuoto


Tragedia a Sanremo, appartamento prende fuoco: donna muore carbonizzata nel letto, il marito si lancia nel vuoto


Una vera e propria tragedia è quella che si è verificata nella giornata di oggi, mercoledì 22 marzo 2017, nel comune italiano di Sanremo, in Liguria, dove a causa di uno spaventoso incendio avvenuto all'interno di un'abitazione un uomo di 67 anni e la moglie hanno perso la vita. Al momento sono ancora poche e confuse le informazioni trapelate sulla vicenda ma ecco che, stando a quanto emerso dalle prime indiscrezioni, sembra proprio che la tragedia sia avvenuta nelle prime ore del pomeriggio di oggi, esattamente intorno alle ore 16,40 in un appartamento situato all'interno di un condominio nella via Mongioie, nella zona a monte della città dei fiori. L'alloggio che ha preso fuoco era situato al penultimo piano della palazzina e al momento purtroppo non sembrerebbe essere ancora chiaro cosa abbia provocato il terribile incendio anche se tali fiamme potrebbero essere state causate dal fumo di una sigaretta oppure una coperta che ha preso fuoco. In realtà sono ancora in corso i dovuti accertamenti nella speranza di riuscire a fare presto luce sulla terribile vicenda ma ecco che, sempre stando a quanto emerso da alcune indiscrezioni, sembra proprio che il devastante incendio sia stato anticipato da una forte esplosione avvertita in tutto il quartiere.

In pochi istanti le fiamme hanno avvolto l'intero appartamento non lasciando alcuno scampo alla sessantasettenne Anna Maria Varicordi, morta carbonizzata nel suo letto per non essere potuta riuscire a mettersi in salvo. Il marito della donna invece, il sessantasettenne Massimo Contatti ha fatto davvero il possibile per riuscire a sopravvivere all'incendio e dopo aver detto ad un vicino di casa di avere perso le speranze e di non riuscire in alcun modo a domare le fiamme ha preso la drammatica decisione di lanciarsi nel vuoto.

L'uomo è morto sul colpo, la moglie è morta nell'appartamento in cui vivevano da dieci anni e al momento sono in corso ulteriori accertamenti per riuscire a scoprire quella che è l'esatta dinamica della tragedia e la natura del rogo che, in un normale pomeriggio di marzo, ha scritto per sempre la parola fine alla vita di due persone. In seguito alla comparsa delle fiamme è stato subito lanciato l'allarme e sul posto sono intervenuti il personale sanitario del 118 e i vigili del fuoco. Quest’ultimi hanno successivamente provveduto ad evacuare l'intero edificio, in totale una cinquantina di persone sono state allontanate dalle loro abitazioni.

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb-grafic