Cronaca       Pubblicata il

Trovato cadavere in un bosco nel Foggiano.


Trovato cadavere in un bosco nel Foggiano.


Si chiamava Ivan Rosa la vittima dell’agguato avvenuto questa mattina prima delle 8.30 a Monte S. Angelo in località Bosco Quarto. L’uomo, un allevatore di 37 anni, è stato trovato cadavere all’interno della sua auto in un’area non lontana dalla sua masseria. In base alla prima ricostruzione effettuata dai Carabinieri sarebbe stato ucciso a colpi di fucile. Il killer gli avrebbe teso un’imboscata lungo la strada che l’uomo stava percorrendo in auto, una Punto di colore grigio. I bossoli, circa 6, sono stati ritrovati a un chilometro e mezzo dal cadavere, dove Ivan Rosa sarebbe stato raggiunto dai colpi mortali. Cruciale la testimonianza di un pastore che ha assistito alla scena. Stando a quanto l’uomo ha riferito agli inquirenti, Rosa sarebbe stato colpito una prima volta nel luogo in cui sono stati rinvenuti i bossoli, poi ha provato a scappare, ma l’auto con a bordo l’assassino lo ha inseguito per un chilometro e mezzo: poco più avanti sarebbero giunti i colpi finali, tre, che lo hanno ferito a volto e torace. Ivan Rosa avrebbe effettuato una telefonata al fratello chiedendogli aiuto e raccontandogli cosa stava accadendo. I Carabinieri della Sezione Investigazioni scientifiche del Comando Provinciale di Foggia, con i colleghi della compagnia di Manfredonia, stanno vagliando l’ipotesi che a colpire siano stati in due. (nella foto di Roberto D'Agostino il luogo del delitto).

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb-grafic