Cronaca       Pubblicata il

Casa Sollievo: Di Fonso (Usppi) attacca Crupi: "Favorisce le aziende di fuori"


Casa Sollievo: Di Fonso (Usppi) attacca Crupi:


"A casa Sollievo della Sofferenza, sono sempre più imbarazzanti le modalità secondo le quali consistenti appalti vengono affidati in maniera occulta ad Imprese non del territoriio, a discapito di aziende locali, le stesse Imprese che negli anni hanno investito sul territorio e che oggi si vedono preclusa la possibilità di lavorare nella propria terra".

Ad affermarlo è Massimiliano Di Fonso, segretario confederale USPPI che aggiunge: "Di certo non si tratta di efficienza e di qualità aziendale ma, certamente di interessi non meglio identificabili. Discutibili sono le modalità scelte dal direttore Crupi per giungere alla selezione di fornitori qualificati a gestire servizi di puubblico Interesse in casa Sollievo, e lo stesso manager farebbe bene a certificare e rendere pubblico quanto in realtà l’Ospedale di Padre Pio spende per usufruire dei servizi, e quali in realtà sono le reali necessità connesse alla gestione.

Lo stesso farebbe ancora meglio a dimostrare che le aziende non del territorio sono più competitive delle locali, constatato certamente che dietro tutto questo si celano forti interessi economici. Cosa si camuffa dietro questi affidamenti? Quali sono i criteri di selezione dei fornitori? Perché non si ricorre ad una evidenza pubblica? Come mai le Aziende locali vengono bistrattate? Crupi farebbe bene a rispondere".

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb-grafic