Mondo       Pubblicata il

Parigi sei attentati e 136 morti, e' massacro. Spenta per lutto la Tour Eiffel.


Parigi sei attentati e 136 morti, e' massacro. Spenta per lutto la Tour Eiffel.


Parigi prova a risvegliarsi dopo una notte di morte e terrore.

Almeno 126 persone sono rimaste vittime dei sei attentati che ieri sera hanno colpito, per la seconda volta in un anno, il cuore della capitale francese. Sono oltre 200 i feriti, di cui 80 in modo grave. Si tratta di un bilancio terribile che fa dell'attentato il più grave mai messo in atto in Francia. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha telefonato questa mattina al suo omologo francese, Francois Hollande, ribadendo che i due Paesi «continueranno a lavorare insieme e con altri Paesi nel mondo per sconfiggere il flagello del terrorismo». Parole di sdegno sono arrivate dal Vaticano che, per voce del direttore della sala stampa, padre Federico Lombardi, ha definito la carneficina di ieri «un attacco alla pace di tutta l'umanità che richiede una reazione decisa e solidale da parte di tutti noi per contrastare il dilagare dell'odio omicida in tutte le sue forme». Gesti e parole di solidarietà nei confronti di Parigi sono giunte da ogni parte del mondo, dove molti monumenti o impianti sportivi sono stati illuminati dal rosso, bianco e blu della bandiera francese. Spenta per lutto la Tour Eiffel. Ad agire è stato un gruppo di terroristi, probabilmente appartenenti all'Isis, l'organizzazione criminale che ha già rivendicato l'attentato definendolo l'«11 settembre francese». Hanno sferrato la loro azione in sei luoghi diversi, partendo dal X arrondissement e poi scendendo fino ai quartieri limitrofi. Sulla loro strada hanno lasciato sangue e vittime, oltre 120 innocenti trucidati in strada, al ristorante e ad un concerto.

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb-grafic