Attualita       Pubblicata il

Nel 30° anniversario della morte, Castelluccio Valmaggiore intitola una strada a Mons. Renato Luisi


Nel 30° anniversario della morte, Castelluccio Valmaggiore intitola una strada a Mons. Renato Luisi


Domenica 15 novembre, dalle ore 11.30, celebrazione nella Chiesa Madre e inaugurazione della lapide sulla casa natale

 

Domenica 15 novembre 2015, alle ore 11.30, in occasione del 30° anniversario della morte di mons. Renato Luisi, vescovo missionario nativo di Castelluccio Valmaggiore, sarà celebrata la Santa Messa di commemorazione, presieduta dal vescovo di Lucera-Troia S.E. Mons. Domenico Cornacchia e concelebrata dal parroco don Alessandro Clemente, presso la Chiesa Madre di San Giovanni Battista del comune dei Monti Dauni.

La nostra comunità si riunisce nel ricordo del pastore buono e amabile, nel 1959 eletto vescovo di Bovino e in seguito vescovo missionario in Brasile – ricorda il Sindaco, Giuseppe Campanaro - Nato nel nostro comune nell’ottobre 1903, fu sacerdote di grande cultura. Nominato vicario generale della diocesi di Foggia, si prodigò per la formazione cristiana dei giovani universitari”. “Fu proprio in questo periodo – aggiunge l’Assessore all’Istruzione e alle Politiche Sociali, Pasquale Marchese – che sulla sua strada Mons. Luisi incontrò un giovane di belle speranze, che – negli anni ’60 - sarebbe diventato sindaco del capoluogo e figura di spicco per l’intera Capitanata: Carlo Forcella. Vicino ad Aldo Moro, Forcella fu uno degli artefici del centrosinistra dauno. Proprio martedì 17 novembre, alle 18.30, due giorni dopo le celebrazioni in onore di Mons. Luisi, presso la Sala “Rosa del Vento” della Fondazione Banca del Monte a Foggia, sarà presentato il volume ‘Carlo Forcella, appunti di vita di un cattolico democratico’, in cui Mons. Luisi viene più volte ricordato, in numerosi episodi”.

Il 15 novembre, al termine della celebrazione eucaristica, interverranno Saverio Russo, Presidente della Fondazione Banca del Monte di Foggia e il Sindaco di Castelluccio Valmaggiore; seguirà l’intitolazione della Via mons. Renato Luisi, già Vico V Salita Borgo e scopritura e benedizione della lapide sulla casa natale nella nuova via dedicata al vescovo.

Invitiamo la cittadinanza a questo importante momento celebrativo, in memoria di un nostro grande concittadino, che con il suo spirito caritatevole e la sua attenzione per gli ultimi è divenuto esempio per tutti noi”, conclude il sindaco Campanaro.

 

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb-grafic