Sport       Pubblicata il

La Puglia, una regione sempre più dedita al gioco


La Puglia, una regione sempre più dedita al gioco


Il gioco fa parte del nostro vissuto, è innegabile. Provate a ritornare indietro di qualche anno, a quando eravate bambini, e durante le vacanza natalizie e pasquali vi ritrovavate a casa dei vostri nonni a giocare a sette e mezzo, a scala quaranta o a qualsiasi altro gioco di carte. Naturalmente crescendo queste abitudini di giocare a carte possono venire meno in famiglia, ma chi ha la passione dentro continuerà a divertirsi con gli amici al bar o addirittura proverà, se ha tempo libero a disposizione, di varcare la soglia di un casinò. Sappiamo bene che in Italia, però, entrare in un casinò terrestre per chi vive al sud non è molto semplice. due sono le alternative: fare circa 1000 chilometri per attraversare l’Italia intera con direzione Sanremo, Venezia, Saint-Vincent e Campione d’Italia. La seconda, invece, è quella delle navi da crociera che hanno al loro interno i casinò.

Per i pugliesi che non hanno né tempo, né disponibilità economiche per affrontare un viaggio di tale portata la soluzione è arrivata dal web circa 3 anni fa e si chiama casinò online. Per chi non lo sapesse sono migliaia i nostri corregionali che hanno deciso di intraprendere la strada del gioco online che comprende non soltanto i casinò online con le loro slot machine, roulette e blackjack, ma anche poker e soprattutto scommesse sportive. A questo punto proviamo a fare un focus provincia per provincia per capire dove si gioca di più. Ci affideremo ad uno studio condotto da AAMS grazie all’ausilio di alcuni operatori di gioco. La pronvincia con il più alto livello di spesa è Bari, mentre sugli altri gradini del podio troviamo Lecce e Foggia. Essendo l’Italia una nazione ancora giovane dal punto di vista digitale è abbastanza scontato il target che si rivolge all’online.

La fascia d’età che più di tutti ha deciso di rivolgersi ai giochi online è quella dei 18-45 anni, mentre per i più grandi le percentuali si fanno sempre più basse a causa di una bassa istruzione tecnologica a tutto vantaggio di slot e vlt presenti negli esercizi commerciali delle nostre città.

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb-grafic