Mondo       Pubblicata il

Lecce: 19enne muore in discoteca


Lecce: 19enne muore in discoteca


“Ha bevuto qualcosa e subito dopo si è sentito male”, ha raccontato un’amica ai carabinieri. Poco prima, attorno alle 6,30, Lorenzo Toma si era accasciato davanti all’entrata del “Guendalina” e aveva perso conoscenza. I soccorsi non sono serviti: i volontari del 118 hanno cercato di rianimarlo fino alle 8, ma non c’è stato nulla da fare. Il 19enne, originario di Lecce, è morto dopo essere uscito dalla discoteca di Santa Cesarea Terme, uno dei locali più famosi sulla costa adriatica del Salento. L’allarme è scattato all’alba, quando qualcuno ha telefonato ai carabinieri segnalando la presenza di un giovane che si sentiva male davanti al locale. La tragedia si è consumata all’uscita della stessa discoteca che il 12 agosto ha organizzato una “Cocoricò night”, serata a sostegno del locale emiliano che, dopo la morte per overdose di ecstasy del giovanissimo avventore Lamberto Lucaccioni, è stato chiuso per quattro mesi dal prefetto di Rimini. “Se le famiglie esercitassero un po’ più di controllo sui figli non morirebbe un 18enne la settimana in disco. Se non sai educare, non procreare”, ha scritto sul suo profilo Twitter Francesco Errico, sindaco di Gallipoli, uno dei centri della movida salentina.

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb-grafic